Gli ultimi articoli sul Comune di Arconate Gli ultimi articoli sul Comune di Arconate

Gli ultimi articoli sul Comune di Bernate Ticino Gli ultimi articoli sul Comune di Bernate Ticino

Testimonianze sulla guerra

«Indietro

La storia vista da Bernate

Una semplice tessera di carta per comprare alimenti per esempio burro, pane...

Indice

Sommario

Tra fatti storici e vita quotidiana

Posizione politica e vita della popolazione

Il duce era alleato con Hitler mentre gli americani e inglesi erano nemici. Il duce obbligò le donne a dare l'oro, la fede, alla patria. Gli americani bombardavano tutti i punti di fuga e città importanti. Sentendo i bombardamenti i cittadini si rifugiarono nelle campagne, e la sera era tutto calmo poiché oscuravano tutte le finestre per evitare che gli aerei vedessero la luce e bombardassero. A Bernate bombardarono fino al mulino. Se trovavano un tedesco morto erano 10 italiani che venivano uccisi. I ragazzi di 15/17 anni che lavoravano nei campi si nascondevano sotto i tubi dell'acqua per ripararsi. All'inizio le donne la maggior parte erano casalinghe poi iniziarono a lavorare anche loro.

Nonno Mario racconta...

Ho visto dare fuoco alla segreteria del partito dei fascisti di Bernate. Nel 1943 dopo le dimissioni si Badoglio i tedeschi hanno preso il comando in Italia insieme ai fascisti. In quell'anno iniziò anche il rastrellamento da parte dei tedeschi e dei fascisti contro i partigiani. Mi ricordo di aver visto passare sulla riva i tedeschi con la camionetta mentre portavano un partigiano a Boffalora, dove vicino al ponte lo fucilarono. Inoltre una volta i tedeschi sono venuti a chiedere a casa mia un posto per dormire ma dato non c'era posto sono andati a casa del mio vicino. Tedeschi e fascisti lavavano le loro divise a casa di mia suocera. Nel 1944 io e mio cugino ci trovavamo insieme ad altre persone al circolo di Bernate quando arrivarono i fascisti ci misero al muro con i fucili puntati contro perché stavano cercando una persona. Dopo circa un'ora lasciarono andare me e mio cugino poiché eravamo minorenni mentre gli altri sei furono portati al comando di Magenta.

La tessera

Una semplice tessera di carta per comprare alimenti per esempio burro,pane ...
Quando si comprava un alimento si toglieva una "cedola".Erano di tre tipi per il pane,la carne e altri alimenti.
Una tessera durava da un mese fino a due mesi massimo.
Quando terminavano tutte le cedole si andava in comune per prenderne una nuova.

Igiene e malattie

Le malattie più diffuse erano nove:il Colera proveniente dall'India fu diffuso a causa dell'aumento degli scambi commerciali con l'Oriente;
il Vaiolo,coloro che non soccombettero al morbo ne soffrirono comunque le conseguenze, restando sfigurati dalle cicatrici ;
la Malaria, si prendeva dalle pozze d'acqua ferma.,arrivavano delle zanzare che portavano il germe della malaria, e pungendo l'uomo che veniva infettato.
le cause della malaria era la febbre alta.
era molto pericolosa sopratutto per i bambini che erano deboli e che spesso morivano. l'unica cura consisteva nella ingestione del Chinino dello stato.
La Difterite è una malattia infettiva e contagiosa, oggi divenuta piuttosto rara.
questa malattia si presentava in varie forme, la più pericolosa era la laringite difterica.
La Pellagra si manifestava sulla pelle, appariva innanzitutto l'arrossamento che diveniva poi un colore marroncino.
La Tubercolosi portava anche lei la febbre alta e si respirava male.
Il Tifo colpiva sopratutto i giovani con dolori di testa mancanza di appetito e febbre alta.
La Meningite era la malattia più pericolosa perché portava mal di testa e febbre alta, in pochi sopravvivevano.
La mortalità infantile era anch'essa molto diffusa perché con queste malattie i bambini morivano in molti.

Abbigliamento

a scuola le bambine avevano un grembiulino bianco,invece i bambini avano un giubbino nero.
a casa ci si vestiva con quello che si aveva, vestiti semplici, e chi avevano dei parenti in america si faceva arrivare dei pacchi con dei vestiti usati.
le donne adulte si vestivano con abiti lunghi fino al ginocchio, gli uomini avevano dei pantaloni alla Zuava e delle camicie.
D'inverno gli uomini portavano una mantella perché non c'erano i giubbotti.

Come si comportavano i bambini

I bambini non capivano cosa stava succedendo. Quelli proprio piccoli (5/6 anni) addirittura non capivano il pericolo e non avevano paura; altri un po' più grandi (10/11 anni) capivano che cosa significasse la guerra e avevano paura ma nonostante questo si "divertivano" a vedere gli aerei che passavano sopra il Ticino e il Naviglio. Un nonno ci ha raccontato che quando aveva 10 anni e sentiva passare gli aerei da guerra si ritrovava con i suoi amici su un balcone dove avevano la vista su tutto il territorio per poter vedere cosa facevano gli aerei, ricorda anche che gli aerei andavano tutti sui ponti (quello più colpito era quello del Ticino) per evitare il passaggio da una parte all'altra. Mentre quando era a scuola suonava l'allarme che avvisava che arrivavano i bombardieri e stavano fuori fino al cessato allarme. Una nonna che invece aveva 5 anni ci ha raccontato
che sua mamma la portava sotto i tombini dei canali per proteggerla dai bombardamenti e lei non sopportava di stare accovacciata e schiacciava le mani a sua mamma perché voleva uscire.
Ai bambini,se erano molti gli davano libri gratis per la scuola.
Il divertimento dei bambini era ballare.

Gli ultimi articoli sul Comune di Castano Primo Gli ultimi articoli sul Comune di Castano Primo

C'era una volta a Castano...

Le musiche che erano mandate in onda dai jukebox o alla radio. All’inizio le canzoni erano italiane, poi introdussero anche quelle americane.

Gli ultimi articoli sul Comune di Cuggiono Gli ultimi articoli sul Comune di Cuggiono

L'oratorio di Cuggiono

La storia dell'oratorio di Cuggiono fino alle ultime vicissitudini

Gli ultimi articoli sul Comune di Dairago Gli ultimi articoli sul Comune di Dairago

Abitudini di ieri

La vita di ieri: dai campi alla televisione

Gli ultimi articoli sul Comune di Inveruno Gli ultimi articoli sul Comune di Inveruno

Introduzione ad Inveruno

Informazioni storiche tratte dal sito del comune di Inveruno

Gli ultimi articoli sul comune di Magnago Gli ultimi articoli sul comune di Magnago

Gli ultimi articoli sul Comune di Robecchetto con Induno Gli ultimi articoli sul Comune di Robecchetto con Induno

Tre nonni si raccontano

Tre alunni della nostra classe raccontano i loro nonni tra infanzia, famiglia e... cucina.

Gli ultimi articoli sul Comune di Turbigo Gli ultimi articoli sul Comune di Turbigo

Dalla Lira all'Euro

Sorsero molti artigiani con il desiderio di raggiungere il benessere. A Turbigo si è passati dalla coltivazione della terra agli insediamenti produttivi

Gli ultimi articoli sul Comune di Vanzaghello Gli ultimi articoli sul Comune di Vanzaghello

Tecnologia ieri e oggi

Nel '54 anche a Vanzaghello arrivò il primo televisore, un pesante cinescopio in bianco e nero dentro uno strano mobile: una vera attrazione per tutti!

Ricerca parole chiave Ricerca parole chiave


GUIDA ALLA NAVIGAZIONE GUIDA ALLA NAVIGAZIONE

Scaricate il file allegato "Guida alla navigazione", cliccando la scritta  "Scarica la guida", che trovate sotto.

Dentro il documento troverete informazioni utili sull' utilizzo del portale e sulla creazione di articoli, documenti ed allegati.

Scarica la guida

I più letti di Arconate I più letti di Arconate

Una volta si mangiava così

I più letti Bernate Ticino I più letti Bernate Ticino

I nonni raccontano, i nipoti "computerizzano"

Tutti i lavori fatti con i nostri nonni: si parla di bachi da seta, agricoltura, boschi, tessitura,...

I più letti di Buscate I più letti di Buscate

Il canale e le rogge

I più letti di Castano Primo I più letti di Castano Primo

Vita e alimentazione al tempo dei nostri nonni

Venivano importate solo le banane. Le mele si conservavano e si potevano mangiare in ogni stagione....

I più letti di Cuggiono I più letti di Cuggiono

L'oratorio di Cuggiono

La storia dell'oratorio di Cuggiono fino alle ultime vicissitudini

I più letti di Dairago I più letti di Dairago

Scuola Primaria classi 1C/2C - Progetto Nobits

Motivazioni, obiettivi, finalità e metodi dell'esperienza con i nonni a scuola.

I più letti di Inveruno I più letti di Inveruno

Introduzione ad Inveruno

Informazioni storiche tratte dal sito del comune di Inveruno

I più letti di Robecchetto I più letti di Robecchetto

Tre nonni si raccontano

Tre alunni della nostra classe raccontano i loro nonni tra infanzia, famiglia e... cucina.

I più letti di Turbigo I più letti di Turbigo

Usi e abitudini di una volta

Una tradizione di un tempo era che ogni anno,prima di Natale, si uccideva un maiale da cui si...

I più letti Vanzaghello I più letti Vanzaghello

Tecnologia ieri e oggi

Nel '54 anche a Vanzaghello arrivò il primo televisore, un pesante cinescopio in bianco e nero...